mercoledì 12 settembre 2018

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina (Presidente di Municipio 2), “Governo conferma fondi periferie. Sala chieda scusa ai cittadini del Quartiere Adriano e proceda con le opere!”

Milano, 12 settembre 2018
“Un ringraziamento al Governo che ha dovuto sottolineare ancora una volta ciò che già si evinceva all’interno dell’emendamento che era stato approvato al Senato sul Bando periferie”, interviene il Presidente del Municipio 2 Samuele Piscina. “Chiarimento che è avvenuto ieri sera durante l’incontro svoltosi tra il Premier Conte e l’Anci in seguito alle ripetute bugie che erano state messe in circolazione, in primis anche dal Sindaco Sala”.
“Come già avevo sottolineato ai consiglieri del Municipio 2 e ai cittadini del Quartiere Adriano, anche in occasione della manifestazione di sabato scorso alla quale avevo partecipato con lo spirito di fare ancora una volta chiarezza e senza organizzare alcuna contromanifestazione come hanno faziosamente riportato alcuni quotidiani, i fondi del Bando Periferie sono confermati e finalmente a dichiararlo è anche il Presidente dell’Anci Decaro, noto Sindaco del PD”.
“In tal modo il Comune di Milano vede tutti i fondi governativi confermati, in seguito alla realizzazione dei progetti esecutivi che inspiegabilmente dopo 2 anni non sono ancora stati completati, per la realizzazione della scuola media e del prolungamento della Metrotranvia 7 e, inoltre, potrà accedere ai suoi avanzi di bilancio grazie al decreto Milleproroghe”.
“Insomma, gli esponenti del Partito Democratico hanno scritto un comma incostituzionale, hanno finanziato il bando periferie solo per metà, hanno votato insieme a tutto il Senato un emendamento che salva il bando e concede ai comuni virtuosi l’utilizzo di maggiori fondi, ma hanno il coraggio di raccontare bugie, screditando il Governo e non prendendosi le loro responsabilità. Peccato che le bugie abbiano le gambe corte e il naso lungo e ancora una volta è stato dimostrato che il Governo è dalla parte dei cittadini. Il PD, in modo rocambolesco, ha provato a recuperare consenso dopo il crollo delle ultime elezioni, mentendo ai cittadini, ma non riuscendo nell’intento”.
“Penso fermamente che il Sindaco Sala - conclude Piscina - debba chiedere scusa ai cittadini del Quartiere Adriano per le menzogne che lui e gli esponenti del suo partito hanno raccontato al solo scopo elettorale. Ora la smettano di nascondersi dietro a un dito e diano il via alle opere che il Quartiere attende da 15 anni, dimostrando che non stavano solo cercando una scusa per non realizzarle, lasciando ancora una volta a bocca asciutta i cittadini”.