mercoledì 15 novembre 2017

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina (Presidente di Municipio 2) “Ex bagni pubblici via Esterle ancora occupati. Comune sgomberi e assegni spazi inutilizzati al Municipio"

Milano, 15 novembre 2017

“A 9 mesi dall’occupazione abusiva, i cittadini di via Esterle rimangono ostaggio degli abusivi”, interviene Samuele Piscina (Presidente del Municipio 2 di Milano).
“La sede degli ex bagni pubblici di via Esterle, passata alla cronaca pochi anni fa per dover ospitare una delle moschee del Comune di Milano prima che Regione Lombardia fortunatamente ne impedisse l’utilizzo per tale scopo attraverso la Legge Regionale sui luoghi di culto, è attualmente occupata abusivamente da un gruppo di anarchici affiancati da immigrati e clandestini”.
“È inconcepibile come il Comune lasci uno stabile di sua proprietà in mano a dei facinorosi senza alcun permesso. Sono mesi che chiediamo all’Assessore un intervento urgente, senza ottenere alcun risultato. Chiediamo spiegazioni urgenti al Sindaco Sala per i favoritismi che di fatto si stanno concretizzando nei confronti degli abusivi”.

“È fondamentale che sia effettuato immediatamente lo sgombero – conclude il Presidente leghista - al fine di restituire la quiete ai residenti e di consegnare alla giustizia gli ennesimi delinquenti, garantendo il rispetto delle leggi e l’ordine pubblico nel quartiere. Una volta liberato lo stabile, però, sarà necessario destinarlo a un nuovo impiego affinché le occupazioni non si ripetano. Per tale motivo chiediamo al Comune di assegnare gli spazi vuoti comunali al Municipio. Abbiamo troppe associazioni che operano per la comunità che vorrebbero accedere a bandi per l’assegnazione degli stabili e servizi che necessita un trasferimento in luoghi più idonei. Non si può più lasciare marcire questi edifici in attesa che vengano occupati abusivamente”.