sabato 21 ottobre 2017

REFERENDUM PER L'AUTONOMIA LOMBARDIA DEL 22 OTTOBRE: Come funziona il voto elettronico


AUTONOMIA, NASCE COMITATO PRESIDENTI MUNICIPIO PER SÌ

(OMNIMILANO) Milano, 13 OTT - Nasce oggi il comitato dei presidenti di municipio per il sì al referendum per l'autonomia lombarda. A presentarlo a Palazzo Marino i 5 presidenti di centrodestra, visto che "non sono pervenute risposte dagli altri quattro presidenti di municipio", ha spiegato Samuele Piscina del municipio 2. "Io credo che questo passaggio storico possa rappresentare la riapertura di una pagina nuova per il regionalismo differenziato, a più riprese citato in Italia ma mai sviluppato", ha sottolineato il presidente del municipio 4 Paolo Guido Bassi esponendo le ragioni del sì. Per Alessandro Bramati del municipio 5 "con questo passaggio si rievidenzia che la virtuosità degli enti territoriali deve essere premiata. Siamo impegnati a vincere la sfida e a far capire alla gente l'importanza di una consultazione popolare". Giuseppe Lardieri del municipio 9 ha sottolineato la diversità tra il referendum di Lombardia e Veneto e quello della Catalogna. Comune l'appello all'amministrazione milanese perché faccia più informazione tra la cittadinanza. "I manifesti di indizione dei comizi elettorali non sono esposti a Milano", attacca Piscina. Nel ringraziare il sindaco per il sostegno al si, Marco Bestetti del Municipio 7 gli ha rivolto un "appello" per "darci una mano per rendere concreta questa spinta autonomista. Da un sindaco che coraggiosamente sta sostenendo un referendum di questo genere ci aspettiamo che, per quanto di sua competenza, faccia la stessa cosa sui municipi per il decentramento". A chi fa notare loro che il sindaco, pur sostenendo la causa del si, non andrà a votare perché impegnato all'estero Piscina risponde:"noi speriamo che il sindaco riesca a tornare in tempo per andare a votare. Di certo è al quanto anomalo sostenerlo e poi non andare a votare". Gli fa eco Bestetti:"spiegheremo meglio a Sala che i tablet non hanno il wifi quindi per votare deve venire al seggio".