martedì 1 agosto 2017

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina (Presidente Municipio 2) e Alessio Ruggeri (Capogruppo Lega Nord), “Comune incompetente: appalti mancanti e cattiva amministrazione. Basta scuse!”

Milano, 1 agosto 2017

“A Milano mancano gli appalti per la manutenzione cittadina – denuncia Alessio Ruggeri, Capogruppo della Lega Nord in Municipio 2 – ogni intervento da noi segnalato in questo anno di mandato viene infatti puntualmente rispedito al mittente e definito come irreparabile fintanto che il Comune non assegnerà l’appalto”.
“Ultime, ma solo in ordine cronologico, sono state le segnalazioni per il riposizionamento di specchi e cartelli stradali divelti e per la perdita di una cospicua quantità di acqua dalle tubature interrate nel parco di Villa Finzi. L’apice dell’assurdo si è raggiunto proprio con quest’ultima segnalazione a seguito della risposta ricevuta dalla segreteria dell’Assessore alla Mobilità e all’Ambiente Marco Granelli. L’assessorato, infatti, in primis ha risposto che avrebbero dovuto eseguire gli interventi di riparazione per la perdita d’acqua i proprietari di Villa Finzi, non sapendo neanche che il parco è di proprietà del Comune stesso e che contiene al suo interno numerosi servizi quali un centro anziani, un centro disabili e una scuola. Evidenziato il grave errore, è finalmente giunta la fatidica risposta: manca l’appalto e non sarà riparato. A distanza di due settimane l’acqua continua a fuoriuscire dal terreno causando stagni e sprechi e nulla verrà fatto!”
“Lo stesso copione si ripete infatti per i cartelli stradali divelti, alcuni segnalati da più di 8 mesi, e per il taglio delle erbacce sui marciapiedi. Penso sia molto grave la situazione in cui stagna l’amministrazione comunale Milanese. Negli ultimi mesi infatti molti cittadini ci stanno segnalando numerose inadempienze comunali”.
“Reputo fuori da ogni logica le risposte fornite dall’Assessore – conclude Ruggeri – Queste inadempienze sottolineano l’incapacità della gestione degli interventi e l’incompetenza dell’Assessorato. Nel frattempo anche il Sindaco rimane a guardare”.

“Non è possibile che una città come Milano nel 2017 non sia ancora riuscita ad assegnare degli appalti di primaria importanza – chiosa Samuele Piscina, Presidente del Municipio 2 di Milano - e che le strade rimangano completamente abbandonate e lasciate in mano al degrado senza che venga programmato un piano alternativo. L’incompetenza di questa amministrazione è plateale e ci chiediamo se sia questo il modello di città al quale aspirano”.

“Ogni segnalazione o richiesta inviata dal nostro Municipio all’Assessore Granelli viene rispedita al mittente, spesso senza alcuna risposta o con motivazioni assurde. Mi chiedo come sia possibile programmare grandi interventi come la riqualificazione degli ex scali ferroviari – conclude Piscina - quando il Comune non è neanche in grado di ripristinare un cartello stradale. Basta scuse, i cittadini hanno bisogno di un’amministrazione efficiente”.