martedì 6 giugno 2017

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina (Presidente Municipio 2), “Sala difende i delinquenti del Leoncavallo. Municipio 2 chiede sgombero immediato!”

Milano, 6 giugno 2017

“Anche questa amministrazione comunale di sinistra purtroppo si sta contraddistinguendo per difendere i delinquenti del Leoncavallo”, chiosa Samuele Piscina, Presidente del Municipio 2 di Milano.
“Proprio oggi il Sindaco Sala, a fronte di una richiesta di sgombero da parte della famiglia Cabassi proprietaria dell’immobile occupato di via Watteau, ha ribadito la volontà del Comune di regolarizzare ciò che è illegale da troppo tempo”.
“Ricordiamo che i ricavi del Leoncavallo ammontano a circa 630.000€ l’anno senza che abbiano mai pagato un affitto e le tasse delle quali sono vessate tutte le normali attività commerciali”.
“Il pensiero del Municipio 2 va ai cittadini di Greco che da troppo tempo subiscono il disturbo della quiete pubblica, le scritte sui muri delle proprietà private, gli atti vandalici, lo spaccio e la coltivazione di droga”.
“Un’amministrazione normale dovrebbe difendere gli onesti cittadini per garantirgli i diritti fondamentali al riposo e il rispetto delle leggi. Purtroppo però il Sindaco e gli assessori del Comune di Milano, che tra l’altro sono pubblici ufficiali e dovrebbero per legge denunciare gli atti illeciti, preferiscono girare la testa facendo finta di non vedere, lasciando gli onesti cittadini in balia della prepotenza e dell’illegalità”.

“Il Municipio 2 di Milano – conclude il Presidente leghista – sostiene i diritti dei cittadini e la richiesta della famiglia Cabassi per uno sgombero immediato dell’immobile, chiedendo a Prefetto e Questore di procedere con le Forze dell’Ordine”.