mercoledì 10 maggio 2017

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina (presidente Municipio 2), “Cittadini esasperati, ma Majorino mantiene aperto il centro immigrati”

Milano, 10 maggio 2017

“Ciò che si evince dalle rimostranze dei cittadini che hanno partecipato alla Commissione congiunta del Municipio 2 realizzata dai Presidenti Riccardo Truppo (Commissione Sicurezza) e Antonio Canino (Commissione Politiche sociali) che si è tenuta ieri sera con la presenza dell’Assessore Majorino, è che la misura sia colma e il centro di via Sammartini debba essere chiuso al fine di ristabilire il decoro a Greco e nelle aree limitrofe”, interviene Samuele Piscina, Presidente del Municipio 2 di Milano.
“L’incontro, voluto proprio dall’Assessore Majorino e dal Municipio 2, ha finalmente permesso ai residenti di esprimersi sulla incresciosa situazione presente intorno al centro immigrati di via Sammartini. I numerosi cittadini intervenuti hanno sottolineato il degrado causato da queste persone che stazionano e bivaccano in tutto il quartiere, usano le aree verdi come bagni a cielo aperto per soddisfare i loro bisogni o per stendere i panni, abbandonano l’immondizia e i materassi nelle aree verdi e lungo il gioiello leonardesco del Naviglio Martesana. Sono stati inoltre evidenziati gli atti di vandalismo, le ripetute risse, l’utilizzo dei mezzi pubblici senza pagare il biglietto e il disturbo della quiete pubblica da parte di chi frequenta il centro”.
“Anche un anno fa, a poche settimane dalle elezioni, avevamo svolto un incontro con l’Assessore Majorino che aveva già evidenziato la volontà di diminuire il numero degli immigrati che stazionavano nel centro. Pochi giorni dopo però si verificò l’ondata di migranti e il Comune aumentò il numero degli ospiti in modo sconsiderato causando l’emergenza. È quindi evidente che, alle orecchie del Municipio e dei cittadini, la promessa di mantenere basso il numero degli ospiti del centro non sia sufficiente e non risolva il problema”.
“Il Municipio 2 sta dalla parte dei cittadini e chiede ormai da 2 anni al Comune di chiudere definitivamente la struttura, senza però ottenere risposte concrete dalla Giunta Comunale. Greco è sempre stato un quartiere accogliente: nel corso degli anni sono passati prima Fratel Ettore e poi la Caritas, strutture che non avevano causato questi problemi. Con l’arrivo degli immigrati la situazione è davvero degenerata e i cittadini sono esasperati”.

“Ringraziamo l’Assessore Majorino per essere intervenuto ieri sera, – conclude Piscina – ma ancora una volta i cittadini sono rimasti inascoltati e l’Assessore ha dichiarato che il centro di via Sammartini non chiuderà. Il prossimo appuntamento sarà tra circa 1 mese e nel frattempo il centro immigrati continuerà a creare più disagi che benefici. Quando giungerà il momento di dare risposte concrete ai cittadini chiudendo la struttura?”.