lunedì 24 ottobre 2016

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina (Presidente Municipio 2), “Comune ignora i municipi. Dirigenti sostituiti senza avvertire. Attività rallentata”

Milano, 24 Ottobre 2016

“Il Sindaco Sala non si dimentica mai di dichiarare l’attenzione della Giunta comunale per le municipalità, ma i fatti dimostrano l’esatto opposto – chiosa Samuele Piscina, Presidente del Municipio 2 di Milano - Non ultima la sostituzione dei dirigenti nei municipi di Milano, portata avanti senza che i presidenti, spiazzati da scelte fatte dall’alto, siano stati neanche interpellati”.
“Sostituire il dirigente comporta necessariamente un netto rallentamento dell’attività della macchina municipale. Nei 5 mesi di nuova amministrazione abbiamo dialogato e portato avanti questioni con un dirigente che conosceva lo storico dei problemi presenti nel Municipio. Oggi saremo costretti a ricominciare tutto daccapo”.
“L’attenzione della Giunta comunale per il Municipio 2 è ancora più evidente quando scopriamo che il nuovo dirigente, assolutamente competente in materia, giustamente tra poco più di 1 anno, dopo una vita al servizio della pubblica amministrazione, andrà in pensione avendo raggiunto l’anzianità contributiva. Ciò significa che tra esattamente un anno il Municipio 2 si troverà nella stessa identica situazione odierna”.

“Ci risulta evidente – conclude Piscina - che l’attenzione per i municipi sia solo a mezzo stampa e che la volontà di far crescere queste nuove istituzioni non rispecchi i fatti”.

sabato 22 ottobre 2016

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina (Presidente Municipio 2), “Aggrediti questa mattina da extracomunitari in Centrale. Situazione di insicurezza e degrado inaccettabile. Fermare gli arrivi”

Milano, 22 Ottobre 2016

“Questa mattina mi sono recato in Stazione centrale insieme a un gruppo di consiglieri municipali della Lega Nord e, mentre stavamo facendo un reportage sulla situazione in Piazza Duca d’Aosta senza infastidire nessuno, siamo stati aggrediti fisicamente con strattoni e spintoni da 2 extracomunitari di origini africane” – così Samuele Piscina, Presidente del Municipio 2 di Milano, commenta l’aggressione subita questa mattina .

“Appena chiamate, le Forze dell’Ordine sono intervenute prontamente e hanno arrestato uno dei 2 individui che si è rivelato un vero e proprio clandestino privo di documenti, ma con il tesserino di un centro di accoglienza. L’altro individuo nel frattempo se l’era data a gambe. Per fortuna nessuno si è fatto male”.

“La situazione è a dir poco inaccettabile. La Stazione Centrale è la principale porta d’ingresso alla nostra città e turisti e cittadini non possono percorrere le sue piazze senza paura di essere aggrediti o derubati. A ciò si aggiunge la situazione di degrado non solo davanti alla stazione, ma in tutta la via Sammartini dove è presente l’hub per i migranti utilizzato impropriamente come dormitorio. Passando nelle vicinanze dell’hub durante la notte è possibile vedere queste persone lasciate a dormire in mezzo alla strada o sotto i ponti di via Spoleto o sul Naviglio Martesana. Durante la giornata, invece, è sotto gli occhi di tutti la situazione di degrado causata dai rifiuti abbandonati, dalle aiuole utilizzate come bagni pubblici, dai bivacchi e dai panni stesi sulla Martesana”.


“I cittadini sono all’esasperazione – conclude Piscina - e chiedono un chiaro segnale all’amministrazione comunale affinché vengano fatti veri controlli di sicurezza, vengano creati dei presidi fissi e la funzione dell’hub di via Sammartini di solo smistamento senza presenza di persone venga ripristinata. Il Municipio 2 di Milano ha già più volte chiesto all’Assessore Majorino di dire stop ai nuovi arrivi, ma nel frattempo il Governo ne spedisce altri 800 in Lombardia. 

martedì 18 ottobre 2016

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina (Presidente di Municipio 2) e Marzio Nava (Assessore alla Cultura e al Commercio), “Restituiamo il Natale ai cittadini. Pubblicato il bando sui mercatini.”

Milano, 18 Ottobre 2016

“La Giunta del Municipio 2 è impegnata a restituire il piacere di festeggiare il Natale ai propri cittadini. – intervengono Samuele Piscina (Presidente del Municipio 2 di Milano) e Marzio Nava (Assessore alla Cultura e al Commercio) -  Dopo anni in cui in cui l’amministrazione precedente sembrava vergognarsi della propria identità e dei propri valori, definendo addirittura il calendario delle iniziative del periodo natalizio come “bianco inverno”, l’amministrazione del Municipio 2 si sta impegnando per ridare vitalità alle iniziative natalizie sul territorio municipale, essendo convinti che la valorizzazione e la promozione dei nostri valori non sia assolutamente interpretabile come un atto di discriminazione nei confronti delle altre confessioni religiose, ma anzi identificabile come elemento di coesione e conoscenza della nostra cultura”.
“È infatti online il Bando di gara approvato dalla Giunta del Municipio 2 per la realizzazione dei mercatini di Natale. I mercatini si potranno tenere in luoghi a scelta tra piazza Luigi di Savoia, via Vittor Pisani, Piazza Greco, via Tirano sul Naviglio Martesana, via Columella a Precotto, Piazza Governo Provvisorio a Turro e via Berra a Crescenzago e potranno essere solo a tema Natalizio con bancarelle di prodotti tipici e artigianali, giocattoli e addobbi per alberi e presepi”.
“Non di poco rilievo è la volontà di questa amministrazione municipale di rimborsare il cospicuo pagamento della tassa di occupazione del suolo pubblico COSAP alle associazioni alle quali sarà affidata la realizzazione dei mercatini, fino ad esaurimento fondi e non appena il Consiglio di Municipio approverà le linee guida per l’erogazione degli stessi”.

“Attendiamo fiduciosi che molte associazioni rispondano al bando e animino a tema natalizio le nostre strade. Si potrà rispondere al bando fino al 7 Novembre e si possono recuperare tutte le informazioni necessarie dal sito del Comune di Milano. - concludono i 2 esponenti – Ai mercatini seguiranno ulteriori iniziative sempre a tema Natalizio per portare serenità natalizia tra nostre le famiglie”.

domenica 16 ottobre 2016

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina (Presidente Municipio 2 di Milano),“Secondo guasto in 6 mesi in via Stresa e cittadini senz’acqua. Subito controlli sui lavori di manutenzione”

Milano, 16 Ottobre 2016

“È la seconda volta nel giro di 6 mesi che le tubature dell’acqua di via Stresa scoppiano, sempre nello stesso punto. – chiosa Samuele Piscina, Presidente del Municipio 2 di Milano - Già a fine Marzo, infatti, i cittadini furono costretti a rimanere senza acqua per 12 ore, senza che nessuno li avvertisse preventivamente”.
“Oggi la storia si sta ripetendo: questa mattina verso le 7.00 alcuni residenti si sono accorti della fuoriuscita di acqua dal marciapiedi. Contattate la Polizia Locale e MM, l’acqua è stata prontamente chiusa in tutta la via per consentire la riparazione dei tubi, senza però che nessun cittadino venisse avvisato di farne scorta. Le conseguenze sono evidenti: niente acqua corrente nelle case e quindi impossibilità di lavare le stoviglie, i panni, di fare una doccia o semplicemente di mettere sul fuoco l’acqua per fare una pasta. Dopo la chiusura, ancora nessun operaio si è visto al fine di riparare il guasto”.
“Essendo Domenica ci chiediamo se i cittadini dovranno rimanere ancora una volta 12 ore senza acqua o se il Comune ed MM interverranno prontamente. Milano non può avere il servizio di supporto pari a quello di un paese del terzo mondo”.
“Ci chiediamo inoltre come siano stati fatti i lavori di riparazione 6 mesi fa, quando le tubature furono riparate nel medesimo punto. Il  Comune di Milano dovrebbe eseguire controlli maggiori affinché i lavori siano eseguiti in modo professionale e risolvano definitivamente il problema. Se la ditta appaltatrice non avesse eseguito i lavori in modo opportuno, dovrebbero essere immediatamente presi seri provvedimenti”.
“In tutto questo – conclude Piscina - a risentirne sono sempre e solo i cittadini”.

venerdì 14 ottobre 2016

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina (Presidente di Municipio 2) e Luca Lepore (Assessore alla Cura del territorio, Demanio e Sicurezza), “Degrado, incuria e inadeguatezza dello stabile. Trasferire Pane Quotidiano lontano da viale Monza”

Milano, 14 Ottobre 2016
“Abbiamo inviato una lettera agli assessori Majorino, Maran, Tasca e Rozza per denunciare la situazione di estremo degrado venutasi a creare nell’area circostante all’edificio che ospita l’Associazione Pane Quotidiano, sito in viale Monza 335” – intervengono Samuele Piscina (Presidente del Municipio 2 di Milano) e Luca Lepore (Assessore alla Cura del territorio e Demanio e Sicurezza del Municipio 2).
“Da tempo i cittadini residenti segnalano le condizioni di degrado che il quartiere ha raggiunto: i giardini limitrofi, dove senzatetto e sbandati bivaccano, vengono ormai utilizzati per le necessità corporali; la fontanella presente sul piazzale antistante l’edificio è usata come doccia pubblica; i resti del cibo distribuito da Pane Quotidiano vengono abbandonati e hanno dato origine a vere e proprie colonie di ratti. L’apice come sempre si raggiunge durante la stagione estiva quando i clochard utilizzano l’area adibita a parcheggio e il giardinetto adiacente come vero e proprio dormitorio”.
“Abbiamo sottolineato inoltre come la struttura dell’ex casello daziario, di pregevole valore storico, risulti inadeguata ad ospitare un numero così consistente di persone, tant’è che l’associazione ha dovuto creare esternamente un cortile adibito a mensa e ha dovuto posizionare bagni chimici sulla strada pubblica”.

“Il Municipio 2 riconosce il grande valore sociale dell’attività che Pane Quotidiano svolge all’interno del Comune di Milano, ma la situazione è ormai diventata insostenibile. Per tale motivo chiediamo agli assessori di individuare una struttura più idonea allo scopo meritorio dell’Associazione. Inoltre, in attesa dell’individuazione di un nuovo stabile, abbiamo chiesto di prevedere un controllo assiduo dell’area da parte della Polizia Locale e più accurati e frequenti interventi di pulizia da parte di Amsa per riportare nell’area il decoro urbano. Essendo l’ex casello un bene demaniale del Comune, - concludono i 2 esponenti - attendiamo un riscontro favorevole affinché si possa operare negli interessi dei cittadini”.

giovedì 13 ottobre 2016

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina (Presidente di Municipio 2), “Chi fa patti con la sinistra si vergogni e ne risponda davanti ai cittadini. I traditori si palesino e non si nascondano dietro al voto segreto”

Milano, 13 Ottobre 2016

“Apprendo con piacere e serenità che il Movimento 5 Stelle e le forze di sinistra stiano raccogliendo uniti le firme per presentare una mozione di sfiducia al fine di mandare a casa la coalizione che amministra il Municipio 2 di Milano”, dichiara Samuele Piscina, Presidente del Municipio 2 di Milano.

“La mia felicità in tale atto scaturisce dal fatto che una mozione di sfiducia permetterà finalmente di contare e di comprendere chi, oltre alla Lega, vuole amministrare il Municipio rimanendo nel centro-destra al fine di portare a compimento il programma elettorale per il quale i cittadini ci hanno eletto e chi, invece, preferisce fare giochi di potere che si traducono in patti del Nazareno, come purtroppo è spesso avvenuto in questi 4 mesi di amministrazione”.

“È ciò che è accaduto anche martedì sera quando una buona parte della ormai ex maggioranza ha votato un candidato di sinistra come presidente della commissione Verde, nonostante fino a pochi minuti prima dichiarassero di essere tutti concordi nel votare il candidato di centro-destra. Se i consiglieri sleali avessero una dignità, avrebbero potuto dialogare come ho più volte provato a fare trovandomi però dinanzi ad alcune vere e proprie maschere pronte a promettere fedeltà e poco dopo ad accoltellare alle spalle, nascondendosi dietro al voto segreto”.

“Chi è stato eletto nelle file della maggioranza per poi fare inciuci con la sinistra dovrebbe solo vergognarsi. Avrebbero potuto palesare la propria contrarietà nel sostenere una maggioranza della quale sono stato eletto Presidente direttamente dai cittadini con 23.318 voti, presentando loro stessi una mozione di sfiducia, votandola e mandando il Consiglio municipale a casa, prendendosi così la responsabilità delle proprie azioni. E invece no. Evidentemente preferiscono lavorare sottobanco, senza vergogna, invece di occuparsi del bene dei cittadini come più volte ho chiesto negli scorsi mesi.”

“Bene, – conclude Piscina - se questa è la situazione, in assenza di serietà, di lealtà nei confronti dei cittadini e della maggioranza, di rispetto del voto elettorale e della volontà da parte dell’aula di lavorare per i cittadini, preferisco che i consiglieri palesino la loro vera natura e, nel caso, mandino a casa questa maggioranza. Personalmente non voterò la mozione, ma farò decidere ai consiglieri che fine vogliono fare. Ho dovuto rispondere per 4 mesi in prima persona di colpe non mie, ma causate da pochi dissennati che hanno paralizzato il Consiglio di Municipio, mentre la Giunta lavorava a pieno regime e in completa sinergia. Ora è il momento o di dare risposte ai cittadini anche all’interno dell’aula consiliare o di porre fine a questo teatrino penoso. Il rispetto per i cittadini deve esserci prima di ogni cosa e se questa coalizione preferisce prenderli in giro, io non sto al gioco. Mi vergogno di essere seduto a fianco di una maggioranza di questo tipo all’interno del Consiglio di municipio”.