mercoledì 6 aprile 2016

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina, “Le bici di Maran sottraggono posti auto, la sinistra punisce i cittadini con automobile”

Milano, 6 Aprile 2016

«Molte nuove stazioni del BikeMi sono state installate dalla sinistra con il chiaro intento di eliminare posti auto su strada. Il nostro impegno sarà quello di non penalizzare più gli automobilisti, senza però dimenticarsi dei ciclisti» Così Samuele Piscina, Candidato Presidente per il Municipio 2 di Milano e Capogruppo della Lega Nord.

«è un dato di fatto ormai da 5 anni: la sinistra milanese ha dichiarato guerra alle automobili danneggiando inevitabilmente i cittadini che le utilizzano. La campagna ideologica di Maran, probabile assessore anche nell’ipotetica Giunta Sala, per eliminare ogni possibilità di parcheggio nella città, prosegue senza freni».

«L’ultimo delirante atto è stato l’installazione di molte stazioni del BikeMi sulla carreggiata in aree che erano adibite a parcheggio per auto. In tal modo Maran ha indipendentemente deciso di sottrarre posti auto essenziali alla cittadinanza in quartieri ricchi di servizi e ad alta densità abitativa».

«Ciò che fa realmente infuriare i residenti è che sono presenti numerosi spazi sugli ampi marciapiedi siti nelle immediate vicinanze. È evidente che se la Giunta avesse voluto salvaguardare i posti auto su strada avrebbe potuto farlo senza alcun problema, ma chiaramente il loro intento corrispondeva all’esatto contrario».

«Così è accaduto in diverse postazioni della Zona 2 quali via Melchiorre Gioia angolo via Carissimi, via Melchiorre Gioia angolo via Cagliero, via Melchiorre Gioia angolo via Tirano (con nelle immediate vicinanze una piscina comunale, 2 scuole, l’oratorio, la chiesa e la Martesana), via Ressi angolo viale Stefini e Viale Brianza angolo via Venini (con un complesso scolastico a pochi metri). Proprio per questi siti la Lega in Consiglio di Zona 2 ha chiesto lo spostamento delle stazioni sui marciapiedi, ripristinando così i posti auto su strada».

«Ovviamente all’assessore importa poco o nulla che i cittadini non sappiano dove parcheggiare l’automobile, tanto lui ha il pass per la sosta e probabilmente si farà scarrozzare per la città. La sinistra si deve rendere finalmente conto che la mobilità sostenibile si crea offrendo alternative concrete ai cittadini e non punendoli se utilizzano per necessità le automobili, aumentando poi i prezzi per l’utilizzo dei mezzi pubblici».

«Ciò che possiamo promettere – Conclude Piscina - è che con il centrodestra ad amministrare il Municipio 2 e Milano ci sarà maggiore attenzione ai cittadini, sia che utilizzino le automobili, sia che utilizzino le biciclette, ma senza che nessuna categoria venga ideologicamente punita come sta avvenendo da 5 anni».