lunedì 14 marzo 2016

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina, “Rom via Idro, ok lo sgombero, ma la sinistra premia chi vive nell’illegalità. Case e lavoro agli onesti cittadini!”

Milano, 13 Marzo 2016

«Bene lo sgombero degli zingari, ma non assegnare alloggi e lavoro. La Sinistra per una volta pensi prima a poveri italiani che hanno da sempre vissuto nella legalità» Così Samuele Piscina, Capogruppo della Lega Nord in Zona 2 interviene in merito al possibile sgombero del campo rom di via Idro.

«Nei prossimi giorni è atteso lo sgombero di un campo che nel corso degli anni ha creato solo problemi ai cittadini. Siamo felici che la sinistra si sia resa contro di aver detto fandonie per 5 anni sui rom di via Idro - commenta Samuele Piscina Capogruppo della Lega Nord in Zona 2.

Rimembro quando, fino a pochi mesi fa, il Consiglio di Zona 2 e l’assessore Granelli difendevano e soccorrevano chi si prodigava in sparatorie e in ripetuti furti nelle abitazioni del Quartiere Adriano, Crescenzago e dintorni. Forse la maggioranza si è resa conto che nel campo di via Idro non vivono persone civili, ma veri e propri delinquenti. O forse già lo sapeva e ha preferito fare finta di nulla per ideologia politica, mettendo così in pericolo i cittadini milanesi»

«L’assessore Granelli ha però più volte dichiarato di non avere l'intenzione di lasciare i rom senza un alloggio, ma di volergli mettere a disposizioni soluzioni abitative prima temporanee e poi definitive, oltre a volergli proporre situazioni lavorative in attuazione delle “Linee guida Rom Sinti e Caminanti”. Di fatto l’amministrazione comunale vuole costituire un canale preferenziale per chi ha vissuto per decenni non rispettando le regole.»

«Per quanto ci riguarda tutto ciò è assolutamente inaccettabile. Sia chiaro, saremo felici se la Prefettura e la Questura sgombereranno il campo, sperando che il Comune non tergiversi finchè i Rom non si inventeranno un nuovo ricorso, magari alla Corte Europea dei diritti umani, ma non possiamo accettare che dei criminali vengano favoriti ancora una volta a discapito degli onesti cittadini italiani».

«Chi vuole integrarsi e rientrare nella legalità, può farlo tranquillamente cercando autonomamente un lavoro, comprandosi una casa e vivendo nel rispetto delle regole, come fa ogni cittadino perbene. La realtà è che tali individui non hanno alcuna intenzione di integrarsi e costituiscono un serio pericolo per la società. In tal caso, devono inevitabilmente essere allontanati».


«Ciò che il Sindaco e la sinistra stanno compiendo è un vero e proprio insulto nei confronti degli onesti cittadini che faticano ad arrivare alla fine del mese. - conclude il capogruppo della Lega Nord in Zona 2 - Le priorità della Lega sono ben altre e includono alloggi per anziani, diversamente abili e giovani famiglie che non riescono ad arrivare alla fine del mese».