martedì 28 aprile 2015

COMUNICATO STAMPA: Piscina e Lepore, "Moschee, via Cavalcanti 8 sguazza nell'illegalità"

Milano, 28 Aprile 2015

L’amministrazione comunale continua nel tentativo di legalizzare 2 moschee attraverso un bando le cui buste sono ancora chiuse e sigillate e nel frattempo, nonostante le interrogazioni del gruppo Consiliare Lega Nord, dei cittadini e dei condomini, in via Cavalcanti 8 una moschea irregolare continua imperterrita la sua attività.
Lo stabile, sito in uno scantinato 8 metri sotto il livello del suolo, non presenta alcuna finestra, condotto di areazione o uscita di sicurezza e risulta accatastato c/2, ossia magazzino senza presenza di persone.
L’utilizzo irregolare del deposito è stato oggetto di denunce ed esposti da parte dei residenti, stanchi degli schiamazzi e preoccupati per la sicurezza del condominio. Alle denunce si sono succeduti diversi sopralluoghi da parte della Polizia Locale di Milano che ha constatato l’effettiva frequentazione dello stabile da parte di circa 250 individui ogni giorno.
A nulla è servita la risposta da parte del vicesindaco PD De Cesaris che evidenziava il fatto che la proprietà non avesse presentato il cambio di destinazione d’uso dello stabile.
Prendiamo atto che la sinistra non solo voglia costruire nuove moschee, ma non abbia alcuna intenzione di chiudere quelle irregolari site in capannoni e scantinati, senza alcuna sicurezza o controllo per le persone. Il Comune ha i mezzi per intervenire e chiudere questi tuguri, ma fa finta di non vedere.
Siamo certi che se una famiglia italiana utilizzasse uno stabile in modo irregolare, l’amministrazione comunale non esiterebbe a intervenire sanzionando la proprietà.
Per quanto tempo ancora i cittadini dovranno attendere il rispetto della legalità e subire il razzismo al contrario in questa città?
Intanto il gruppo Consiliare in Comune e in Zona 2 presenteranno una mozione volta a chiedere di sanzionare gli irregolari al fine di chiudere il centro islamico.
È quanto affermano Samuele Piscina, Capogruppo del carroccio in Zona 2, e Luca Lepore, consigliere comunale della Lega Nord a Palazzo Marino.