martedì 25 novembre 2014

COMUNICATO STAMPA: Piscina Samuele, “Movimento 5 Stelle diffamante. Lega chiede le telecamere a Greco perché non è possibile arrestare il Refettorio Ambrosiano”

Milano, 25 Novembre 2014

Il volantino mistificatorio che sta circolando quest'oggi a Greco – interviene Samuele Piscina, Capogruppo del Carroccio in Zona 2 - merita delle chiare precisazioni.
La mozione presentata in Consiglio di Zona 2 sul ‪Refettorio Ambrosiano non è etichettata da un singolo partito, ma è stata firmata da tutte le forze che hanno desiderato sostenerla. Infatti, proprio su richiesta del "Comitato Greco in Movimento" che è apartitico per Statuto, non è stato posto alcun simbolo sul documento.
La Lega Nord è stata la prima forza politica a opporsi alla realizzazione del Refettorio Ambrosiano che prevediamo potrebbe causare ulteriore degrado nel quartiere  a causa dell'inevitabile stazionamento di individui senza fissa dimora in Piazza.
Bisogna però essere realisti e non raccontare fandonie ai cittadini: lo stabile del "Teatro Greco" è di proprietà della Parrocchia che può disporne come crede sia più appropriato. Essendo inoltre una iniziativa a scopo sociale, non necessita della variazione della destinazione d'uso. Si sottolinea inoltre che l'iniziativa è solo e unicamente di Caritas e che non c'è stato alcun accordo con il Comune di Milano. Indi per cui, nè il Comune di Milano, nè un gruppo politico può dare il "via libera" o bloccare la realizzazione del progetto.
Il Gruppo Lega Nord in Zona 2 ha partecipato a diverse iniziative di contrasto alla realizzazione del Refettorio, anche interloquendo direttamente con Curia e Caritas e chiedendo di spostare il progetto in un altro luogo più idoneo. Purtroppo la risposta alla richiesta di spostamento è stata tassativamente negativa. È necessario specificare che nessuno strumento giuridico permetterebbe a chiunque (Movimento 5 Stelle incluso) di fermare il progetto. Di conseguenza ci risulta adeguato tamponare la situazione, cercando di garantire il maggior controllo possibile ai cittadini che dovranno subire tale scelta piovuta dall'alto della Curia. Le telecamere, quindi, non daranno il via libera al progetto (che verrà comunque realizzato), ma permetteranno di contrastare le eventuali situazioni di disagio che si presenteranno.

Il tipo di politica intrapresa da alcuni esponenti del ‪M5S, - conclude Piscina - diffamatoria e fondata sulla menzogna per aizzare i cittadini, non ci appartiene. Stiamo lavorando per i cittadini, per tamponare i danni di altri e rendere meno problematica la situazione. La Lega è (e continuerà ad essere) contraria alla realizzazione del Refettorio Ambrosiano, ma non raccontiamo favole! Al contrario di altri siamo realisti!