martedì 8 aprile 2014

COMUNICATO STAMPA: Piscina e Lepore, "Festa di via Padova, solita musica con i soldi dei contribuenti”

Milano, 9 Aprile 2014

A una settimana dalle elezioni Europee, esattamente il 17/18 Maggio, si terrà la festa arancione "Via Padova è meglio di Milano".
La manifestazione,- interviene Luca Lepore, consigliere comunale Leghista - con chiare connotazioni sinistrose, vedrá presente come ospite d'onore il Sindaco di Milano Pisapia.
Proprio la lista Tsipras è alla strenua ricerca di una buona percentuale di voti al fine di ottenere l'elezione dei propri rappresentanti all'interno del Parlamento Europeo. E allora quale occasione migliore se non chiudere la campagna elettorale proprio alla Festa di via Padova? Il laboratorio elettorale.

La festa "Via Padova è meglio di Milano" - continua Samuele Piscina, Capogruppo del Carroccio in Zona 2 - è una mera marchetta elettorale organizzata ad hoc per la sinistra con soldi dei contribuenti. Infatti la Zona 2 ha stanziato ben 3.000 euro in contributi, una cifra per niente bassa visto il periodo di vacche magre dovuto alle scarse risorse che il Comune di Milano destina alle Zone.
La manifestazione, giunta alla sua quinta edizione, è uno dei più grandi fallimenti della maggioranza di sinistra; infatti gli stessi organizzatori hanno sottolineato come sia inutile dal punto di vista dell'integrazione degli stranieri, principale motivazione per l'elargizione di fondi pubblici alla festa.
Come ogni anno, alla manifestazione parteciperanno le associazioni più attive a sinistra, alle quali sono destinate la quasi totalità degli scarsi fondi zonali.
Davvero inopportuno come lo scorso anno alcuni eventi della festa furono organizzati all'interno di un locale di via Padova che appartiene a una società di persone tra cui figura il capogruppo in Zona di SEL. Non si può sicuramente negare che la Sinistra si sia venduta al capitalismo, facendo pubblicità alle proprie attività commerciali anche attraverso le manifestazioni pubbliche organizzate con soldi dei contribuenti.

Rimane scandaloso, - concludono i leghisti - come la Sinistra organizzi tali manifestazione prettamente politiche al fine di racimolare voti, con i soldi pubblici, in corrispondenza delle elezioni.