mercoledì 23 ottobre 2013

COMUNICATO STAMPA: Piscina, “Approvata mozione Lega per messa in sicurezza palazzina via Tarvisio. Inadempienze da parte del Comune e della proprietà.”

Milano, 23 Ottobre 2013

"Successivamente a una interpellanza andata a vuoto, è stata finalmente approvata la mozione della Lega Nord volta a sgomberare e mettere in sicurezza la palazzina sita in via Fava angolo via Tarvisio, - interviene Samuele Piscina, Capogruppo del Carroccio in Zona 2 e primo firmatario del documento - ex sede del quotidiano IlGiorno."
"La palazzina è dismessa da numerosi anni ed è stata più volte sgomberata, ma mai messa realmente in sicurezza. Infatti, nonostante le numerose richieste della cittadinanza, il Comune (che richiede la messa in sicurezza) e la proprietà (che deve effettuarla) si sono sempre accontentate di risolvere la questione incatenando una cancellata alta appena 1 metro e mezzo e facilmente scavalcabile.
Tali inadempienze hanno causato il protrarsi della situazione che ormai risulta drastica.
Infatti, gli abusivi, non solo utilizzano la palazzina di 8 piani come dormitorio durante le ore notturne, ma anche come luogo di spaccio di stupefacenti.
I cittadini da noi interpellati denunciano anche scippi, violazioni di proprietà private nei pressi dello stabile e molestie, in particolare durante le ore notturne.
Inoltre, a seguito di un sopralluogo effettuato dal nostro Gruppo Consiliare all’interno della palazzina, abbiamo potuto constatare la presenza di refurtive quali cavi di rame, biciclette, borse e zaini e di diversi problemi di sicurezza dell’edificio.
Infatti, nel piano seminterrato sono presenti numerosi tombini aperti, il terrazzino è facilmente raggiungibile tramite le scale antincendio alle quali è stata divelta la porta, causando un rischio per i numerosi ubriachi che vi risiedono, ed è presente una scarsa igiene dovuta anche e soprattutto al gran numero di escrementi presenti nella struttura.
Questa volta, invece, il nostro Gruppo ha appositamente specificato nel documento che l’area debba essere messa in sicurezza adeguatamente, alzando e saldando la cancellata che risulta facilmente superabile e murando ogni ingresso dell’edificio. È stato inoltre approvato un emendamento dalla maggioranza che auspica l’approvazione dell’articolo riguardante il riuso a fini sociali degli edifici e aree abbandonate da diverso tempo, contenuto nel Piano per l’Edilizia che sarà discusso durante i prossimi mesi.
Tale situazione, a due passi dalla scuola materna e media inferiore di via Della Giustizia, è evidente che crei troppi disagi e problemi di sicurezza, tanto che i genitori hanno paura a far tornare soli a casa i propri figli."

"Auspichiamo – conclude Piscina - che il Comune con l’Assessorato alla Sicurezza e le Forze dell’Ordine si muovano finalmente in modo opportuno sgomberando lo stabile e  imponendo una effettiva messa in sicurezza dello stabile da parte della proprietà."