martedì 29 ottobre 2013

COMUNICATO STAMPA: Piscina, "Emergenza sanità e degrado in Zona 2. La Sinistra abbandona le periferie!"

Milano, 29 Ottobre 2013 

“È emergenza sanità e degrado nella Zona 2 – interviene Samuele Piscina, Capogruppo del Carroccio in Consiglio di Zona 2 - e a lanciare l’allarme sono i cittadini che ci chiedono aiuto.”
“Nel quartiere Greco sono apparsi veri e propri ratti, lungo il naviglio Martesana le nutrie fanno da padrone e in via Crespi si vive tra la sporcizia e i topi.
Queste sono solo alcune delle segnalazione che ci sono pervenute dai cittadini, ma siamo a  conoscenza di situazioni di degrado e sporcizia anche nel Quartiere Adriano, via Padova, viale Monza e in via Ferrante Aporti.
Sono inoltre evidenti, in Zona 2 come in tutta la città, numerosi rifiuti, ingombranti e non, abbandonati per strada.
Oltre a essere un problema di decoro Urbano, la questione si sta spostando sul tema sanitario.
In particolare, il quartiere Greco è sormontato dal rilevato ferroviario, un’opera decadente e in stato di abbandono che attrae i roditori  nei suoi sottopassi, per la maggior parte sfitti. A ciò si aggiungono le opere di ristrutturazione e costruzione del Borgo Cascina Conti, una vecchia cascina nella quale sicuramente soggiornavano un gran numero di roditori oggi allontanati nelle vie limitrofe a causa dei lavori.”
“La Lega Nord denuncia lo stato di abbandono delle periferie e chiede un intervento provvidenziale da parte dell’Assessore alle Politiche sociali e cultura della salute Majorino, affinchè venga effettuata la prevenzione sanitaria attraverso un’opera di derattizzazione delle aree comunali e il controllo mirato nei quartieri a rischio.
Inoltre, con l’espansione della raccolta dell’umido in Zona 2, senza un intervento tempestivo la situazione è destinata a peggiorare.”
“Per quanto ci riguarda,  - conclude Piscina - il Comune dovrebbe prestare più attenzione alle tematiche sanitarie e alle periferie, totalmente abbandonate dall’attuale amministrazione di Sinistra.

mercoledì 23 ottobre 2013

COMUNICATO STAMPA: Piscina, “Approvata mozione Lega per messa in sicurezza palazzina via Tarvisio. Inadempienze da parte del Comune e della proprietà.”

Milano, 23 Ottobre 2013

"Successivamente a una interpellanza andata a vuoto, è stata finalmente approvata la mozione della Lega Nord volta a sgomberare e mettere in sicurezza la palazzina sita in via Fava angolo via Tarvisio, - interviene Samuele Piscina, Capogruppo del Carroccio in Zona 2 e primo firmatario del documento - ex sede del quotidiano IlGiorno."
"La palazzina è dismessa da numerosi anni ed è stata più volte sgomberata, ma mai messa realmente in sicurezza. Infatti, nonostante le numerose richieste della cittadinanza, il Comune (che richiede la messa in sicurezza) e la proprietà (che deve effettuarla) si sono sempre accontentate di risolvere la questione incatenando una cancellata alta appena 1 metro e mezzo e facilmente scavalcabile.
Tali inadempienze hanno causato il protrarsi della situazione che ormai risulta drastica.
Infatti, gli abusivi, non solo utilizzano la palazzina di 8 piani come dormitorio durante le ore notturne, ma anche come luogo di spaccio di stupefacenti.
I cittadini da noi interpellati denunciano anche scippi, violazioni di proprietà private nei pressi dello stabile e molestie, in particolare durante le ore notturne.
Inoltre, a seguito di un sopralluogo effettuato dal nostro Gruppo Consiliare all’interno della palazzina, abbiamo potuto constatare la presenza di refurtive quali cavi di rame, biciclette, borse e zaini e di diversi problemi di sicurezza dell’edificio.
Infatti, nel piano seminterrato sono presenti numerosi tombini aperti, il terrazzino è facilmente raggiungibile tramite le scale antincendio alle quali è stata divelta la porta, causando un rischio per i numerosi ubriachi che vi risiedono, ed è presente una scarsa igiene dovuta anche e soprattutto al gran numero di escrementi presenti nella struttura.
Questa volta, invece, il nostro Gruppo ha appositamente specificato nel documento che l’area debba essere messa in sicurezza adeguatamente, alzando e saldando la cancellata che risulta facilmente superabile e murando ogni ingresso dell’edificio. È stato inoltre approvato un emendamento dalla maggioranza che auspica l’approvazione dell’articolo riguardante il riuso a fini sociali degli edifici e aree abbandonate da diverso tempo, contenuto nel Piano per l’Edilizia che sarà discusso durante i prossimi mesi.
Tale situazione, a due passi dalla scuola materna e media inferiore di via Della Giustizia, è evidente che crei troppi disagi e problemi di sicurezza, tanto che i genitori hanno paura a far tornare soli a casa i propri figli."

"Auspichiamo – conclude Piscina - che il Comune con l’Assessorato alla Sicurezza e le Forze dell’Ordine si muovano finalmente in modo opportuno sgomberando lo stabile e  imponendo una effettiva messa in sicurezza dello stabile da parte della proprietà."

venerdì 11 ottobre 2013

COMUNICATO STAMPA: Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, Piscina, “La Sinistra crede ai Pronipoti ed elimina i parcheggi in strada!”

Milano, 11 Ottobre 2013

Questa notte in Consiglio di Zona 2 è stato deliberato il parere sul PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile). Unici voti contrari quelli di Lega Nord e M5S
“È un piano che tende a eliminare le auto dalla città di Milano” – interviene Samuele Piscina, Capogruppo del Carroccio nel parlamentino.
“Nel documento, infatti viene più volte sottolineato come le auto  debbano essere abbandonate per utilizzare i mezzi pubblici, a oggi  totalmente inefficienti nonostante i grandi proventi di Area C, e le biciclette, tutelate al punto da negare una richiesta di maggior rispetto del codice della strada.
Ma ciò che più ci preoccupa sono i continui passaggi nei quali si chiede di eliminare totalmente la sosta su strada per fare spazio a corsie preferenziali e piste ciclabili.
Secondo la Sinistra, a Milano non devono esserci posti auto gratuiti su strada neanche per i residenti, ma solo in struttura a pagamento, come se possedere una macchina debba comportare necessariamente una sistemazione del mezzo ad alti costi. Purtroppo, chi da sempre afferma di schierarsi nei confronti della povera gente, non si rende conto che avere una macchina da 1000€ non implica che il cittadino possieda le finanze per acquistare un box o un posto auto da 20.000/30.000€!”
“Già oggi i posti auto su strada sono esigui e la città è al collasso!
Mi chiedo dove la maggioranza pensi che i cittadini parcheggeranno le automobili nel momento in cui si elimineranno un gran numero di posti su strada. Forse hanno progettato un modo per chiuderle in una valigetta come nel cartone animato dei Pronipoti?!”
Ma l’apice è stato raggiunto quando la maggioranza ha proposto di applicare il limite di velocità a 30km/h nella città di Milano!”
“Inoltre la Sinistra non vuole garantire l’accompagnamento scolastico dei bambini a scuola da parte dei genitori. È stata infatti respinta la proposta di realizzare la sosta a disco orario davanti agli edifici scolastici. Mi chiedo come un lavoratore possa recuperare il figlio a scuola alle 16.30 senza utilizzare l’automobile se esce dal lavoro alle 16.00 e vive dalla parte opposta della città.”
“Uniche note positive – conclude Piscina – sono state le proposte della Lega che sono state accettate dalla maggioranza e che auspichiamo che il Comune realizzi:
  • Creare Zone Cuscinetto tra gli ambiti di sosta: consisterebbero in una sosta promiscua che permette il parcheggio ai possessori dei tagliandi di ambedue gli ambiti confinanti
  • Consentire la sosta gratuita per i lavoratori a domicilio che riscontrano la necessità di muoversi con mezzi propri per trasportare il materiale di lavoro (Es. elettricisti, costruttori edili, ecc.)
  • Consentire la sosta gratuita per le auto elettriche al fine di incentivarne l’acquisto.


Cliccando sui link sottostanti visualizzerete i documenti del Consiglio sul PUMS e gli emendamenti della Lega Nord