lunedì 15 luglio 2013

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina, “Superlatitante Rom, in via Idro non si vive nella legalità! Eppure per la Sinistra sono un esempio. Militarizziamo il campo!”

Milano, 15 Luglio 2013

“È di oggi la notizia  dell’arresto di un superlatitante di etnia Rom residente nel campo di via Idro” Interviene Samuele Piscina, Capogruppo del Carroccio in Zona 2.
“Per l’operazione riuscita ringraziamo le Forze dell’Ordine del Commissariato di Villa San Giovanni che hanno tolto dalla circolazione un individuo pericoloso per la nostra zona e per Milano.”
“Sono state però singolari le parole dello stesso ex latitante che ha redarguito il clan rivale dei De Ragna, rei di aver attirato le attenzioni delle Forze dell’Ordine in via Idro a causa delle continue truffe e rapine che praticano.
Eppure, per la Sinistra, gli stessi Rom di via Idro sono un esempio di integrazione. Infatti nel 2012 la maggioranza in Zona 2 ha approvato ben 2 delibere volte a elargire numerosi privilegi ai nomadi che i nostri cittadini possono solo sognare!
Alcuni servizi ad hoc chiesti dalla Sinistra sono l’accesso privilegiato ai bandi comunali e alla residenza pubblica, il servizio di supporto educativo e sanitario, il servizio di pulmino scuola-bus, l’accompagnamento nell’inserimento lavorativo, il ripristino dell’impianto di distribuzione dell’energia elettrica, in passato rimosso in quanto gli occupanti del campo rubavano la corrente al gestore, la ristrutturazione dei servizi igienici, danneggiati dagli stessi occupanti e la riqualificazione del campo nomadi.
Molte di queste concessioni sono già state realizzate. Intanto nel quartiere persistono i numerosi atti d’illegalità quali furti e rapine, oltre al cospicuo degrado.”
“Inoltre, da ieri il Comune di Milano, noncurante dei nostri giovani e anziani che non hanno i fondi per arrivare alla fine del mese, ha messo a disposizione dei nomadi ben 600€ mensili per affittare una casa.
Le continue politiche della sinistra che privilegiano i Rom nei confronti dei nostri connazionali  hanno raggiunto ogni limite di sopportazione!”
"Più volte la Lega ha denunciato le forti criticità del campo nomadi sito in fondo a via Padova.
Vista la necessità di un riscontro ufficiale, considerate le nostre numerose denunce andate a vuoto, conclude Piscinada oggi anche la maggioranza di Zona 2 ha la conferma della criminalità diffusa nel Campo di via Idro.
È ora di mettere in atto azioni concrete per militarizzare il campo stesso affinché i cittadini possano vivere in sicurezza e tranquillità."