mercoledì 19 dicembre 2012

COMUNICATO STAMPA: Via Padova, giardini di via Mosso, Samuele Piscina "Ancora una volta la maggioranza difende l'illegalità invece che i cittadini"


Milano, 19 Dicembre 2012

"Ancora una volta la Maggioranza del Consiglio di Zona 2 preferisce lasciare indisturbati i delinquenti piuttosto che aiutare gli onesti cittadini", esordisce Samuele Piscina, Capogruppo della Lega Nord nella Circoscrizione 2 di Milano.
"Ieri sera (18 Dicembre 2012) il Consiglio ha discusso una proposta di delibera riguardante i Giardini di via Mosso che si affacciano proprio sulla infelicemente famosa via Padova. Giardini che presentano diverse problematiche correlate allo spaccio di stupefacenti e alla presenza di sbandati e di transessuali che forniscono prestazioni sessuali proprio all'interno del parchetto stesso.
Durante la commissione itinerante, un gran numero di cittadini aveva segnalato ai consiglieri la situazione di insicurezza, di degrado, di anarchia e la paura da parte dei residenti a recarsi nei pressi del funesto giardino, chiedendo esplicitamente la chiusura dello stesso tramite la realizzazione di una cancellata che avrebbe di fatto sanato il problema.
Se inizialmente la proposta della presidenza sembrava andare nella direzione delle richieste dei cittadini, in seduta di Consiglio un emendamento di SEL, accettato senza che venisse discusso e votato, ha snaturato la delibera eliminando la realizzazione della cancellata e, quindi, lasciando il giardino in mano ai delinquenti invece che restituirlo alla cittadinanza.
Per aggravare ulteriormente la situazione, la maggioranza ha deciso di inserire nella proposta anche la realizzazione di una fontanella, chiesta dal Movimento 5 Stelle tramite emendamento. Negli scorsi anni, la fontana già presente nel parchetto era stata chiusa a causa del gran numero di tossicodipendenti che la utilizzavano per lavare le siringhe.
Se con l'interruzione della fornitura dell'acqua la precedente amministrazione era riuscita perlomeno a limitare il degrado, l'installazione di una nuova fontanella non farà altro che peggiorare la già drammatica situazione, con il conseguente ritorno dei drogati".
"Tale provvedimento - conclude Piscina - è frutto di una maggioranza allo sbando, succube di SEL e di Rifondazione e che concede i contentini al M5S che non manca occasione di mantenere il numero legale alla maggioranza durante le sedute. Si prevede una futura alleanza?"