mercoledì 19 dicembre 2012

COMUNICATO STAMPA: Via Padova, giardini di via Mosso, Samuele Piscina "Ancora una volta la maggioranza difende l'illegalità invece che i cittadini"


Milano, 19 Dicembre 2012

"Ancora una volta la Maggioranza del Consiglio di Zona 2 preferisce lasciare indisturbati i delinquenti piuttosto che aiutare gli onesti cittadini", esordisce Samuele Piscina, Capogruppo della Lega Nord nella Circoscrizione 2 di Milano.
"Ieri sera (18 Dicembre 2012) il Consiglio ha discusso una proposta di delibera riguardante i Giardini di via Mosso che si affacciano proprio sulla infelicemente famosa via Padova. Giardini che presentano diverse problematiche correlate allo spaccio di stupefacenti e alla presenza di sbandati e di transessuali che forniscono prestazioni sessuali proprio all'interno del parchetto stesso.
Durante la commissione itinerante, un gran numero di cittadini aveva segnalato ai consiglieri la situazione di insicurezza, di degrado, di anarchia e la paura da parte dei residenti a recarsi nei pressi del funesto giardino, chiedendo esplicitamente la chiusura dello stesso tramite la realizzazione di una cancellata che avrebbe di fatto sanato il problema.
Se inizialmente la proposta della presidenza sembrava andare nella direzione delle richieste dei cittadini, in seduta di Consiglio un emendamento di SEL, accettato senza che venisse discusso e votato, ha snaturato la delibera eliminando la realizzazione della cancellata e, quindi, lasciando il giardino in mano ai delinquenti invece che restituirlo alla cittadinanza.
Per aggravare ulteriormente la situazione, la maggioranza ha deciso di inserire nella proposta anche la realizzazione di una fontanella, chiesta dal Movimento 5 Stelle tramite emendamento. Negli scorsi anni, la fontana già presente nel parchetto era stata chiusa a causa del gran numero di tossicodipendenti che la utilizzavano per lavare le siringhe.
Se con l'interruzione della fornitura dell'acqua la precedente amministrazione era riuscita perlomeno a limitare il degrado, l'installazione di una nuova fontanella non farà altro che peggiorare la già drammatica situazione, con il conseguente ritorno dei drogati".
"Tale provvedimento - conclude Piscina - è frutto di una maggioranza allo sbando, succube di SEL e di Rifondazione e che concede i contentini al M5S che non manca occasione di mantenere il numero legale alla maggioranza durante le sedute. Si prevede una futura alleanza?"

mercoledì 12 dicembre 2012

COMUNICATO STAMPA: Piscina e Orsatti, "La Milano radical chic non festeggia il Natale. Zona 2 ancora senza mercatini"


Milano, 12 Dicembre 2012

"Anche quest'anno - esordisce Samuele Piscina, Capogruppo del Carroccio nella Circoscrizione 2 di Milano -  la Zona 2 sarà una delle poche a non ospitare alcun mercatino di Natale (vedi altresì le Zone 5 e 8)."
"Come 12 mesi fa, il Comune di Milano ha lasciato ai singoli decentramenti l'onere di organizzare i mercatini tramite l'affissione di un bando."
"In Zona 2, purtroppo, la gara è stata deliberata con eccessivo ritardo a causa delle diverse priorità della maggioranza, quali il Piano Rom.
Tale ritardo, unito alla inesistente promozione del bando, ha fatto sì che nessuna associazione presentasse alcuna offerta.
Già lo scorso anno si era verificata una situazione simile con il ritiro delle associazioni che avevano presentato l'offerta e il conseguente non posizionamento delle bancarelle."
"Ancora una volta - conclude Piscina - l'amministrazione di centro-sinistra ha dimostrato o uno scarso interesse per le festività dei milanesi o una grande incompetenza. Scelgano loro!"

"L'insulso albero di Natale addobbato in Piazza Duomo, non più alto dei lampioni, e gli inesistenti addobbi natalizi per le vie della città, dimostrano anche quest'anno quanto le festività natalizie siano snobbate dalla Giunta Pisapia" chiosa Massimiliano Orsatti, Consigliere regionale della Lega.
"Sono lontani i tempi in cui, quando ero assessore al Comune di Milano, le ambasciate regalavano alla città alberi maestosi e le vie e i monumenti erano illuminati, creando una vera atmosfera natalizia della quale beneficiavano sia i milanesi che i numerosi turisti."
Addirittura, per non infastidire pochi individui, il Sindaco non lo chiama più Natale, ma BiancoInverno!"
"Questa non è sobrietà, ma la Milano radical chic dove l'opulenza resta nel chiuso dei palazzi e per le strade tutto deve rimanere grigio!"

lunedì 10 dicembre 2012

GRANDE GAZEBATA 15 E 16 DICEMBRE PER I QUESITI REFERENDARI



LE POSTAZIONI DEI GAZEBO IN ZONA 2:
SABATO 20 ORA

PIAZZALE LORETO 9,00-18,00

DOMENICA 21 ORA
LORETO(UPIM, EDICOLA) 9,00-18,00
PRECOTTO(CHIESA-METRO-BUS) 9,30-12,00

Causa NEVE, con grande dispiacere, abbiamo dovuto sopprimere i banchetti in via Trasimeno e in via Cagliero.