lunedì 3 settembre 2012

COMUNICATO STAMPA: Piscina e Orsatti "Regolarizzazione Leonka attacco alla legalità e ai cittadini!"


Milano, 3 Settembre 2012

“Apprendo oggi dai quotidiani che a fine Settembre la Giunta arancione ha pronto il pacco dono per i loro compagni leoncavallini che hanno sostenuto il sindaco Pisapia durante la campagna elettorale delle comunali”, esordisce Samuele Piscina, capogruppo Lega Nord in Consiglio di Zona 2.
Il Comune di Milano vuole legittimare il paradiso dell’illegalità, centro di spaccio di stupefacenti e malavita.
Ogni anno in questo luogo di criminalità viene celebrata la festa del raccolto della marijuana e coloro che frequentano tal “centro sociale” sono spesso protagonisti di manifestazioni che devastano la nostra amata Milano, oltre ad altre città della penisola.
Inoltre creano un forte disagio nel quartiere, organizzando eventi con musica ad alto volume fino a tarda notte, causando una forte attività di spaccio di stupefacenti e danni materiali alle proprietà private quali scritte sui muri, finestrini frantumati e furti nelle auto.
Il Gruppo Consiliare Lega Nord di Zona 2 un anno fa, in una sola giornata trascorsa nel quartiere di Greco, ha raccolto più di 200 firme per chiedere lo sfratto del centro  illegale.
Ma al Sindaco e alla giunta tutto questo non interessa; l’importante è portare a casa le promesse elettorali fatte agli antagonisti, anche se a scapito dei cittadini e della legge.
La maggioranza di sinistra predica bene, ma razzola male: sostengono la partecipazione, ma i cittadini non sono stati ascoltati e il Consiglio di Zona 2 non è stato neanche interpellato.”
“I cittadini del quartiere, ormai esasperati, -  conclude Piscina - di certo non potranno ringraziare la demenza della sinistra”.


“La sinistra, per l’ennesima volta, dimostra che le sue priorità sono differenti da quelle della cittadinanza”  interviene Massimiliano Orsatti, Presidente della VII Commissione consiliare di Regione Lombardia.
Ritengo che legittimare - legalizzare il centro sociale senza che  venga inserito in un percorso di ripristino totale della legalità, oltre a non essere una urgenza, sia totalmente dannoso per la città.
Chi occupa abusivamente deve essere sgomberato; le regole devono valere per tutti!
L’atteggiamento della maggioranza comunale è ulteriore dimostrazione di come Milano stia cadendo in totale degrado.”