mercoledì 12 settembre 2012

COMUNICATO STAMPA: Piscina e Orsatti, “Milano è un Far West, ma per la Zona 2 e per il Sindaco la sicurezza è di secondo piano.”


Milano, 12 Settembre 2012

“In Zona 2, - interviene Samuele Piscina, capogruppo Lega Nord in Consiglio di Zona 2 - specialmente e troppo frequentemente nei quartieri della Stazione Centrale e di Via Padova, avvengono numerosi atti d’illegalità. Non a caso questi quartieri contano il maggior insediamento di immigrati della Zona se non della città meneghina.
L’ultimo fatto eclatante è accaduto ieri sera in Via Giacosa angolo via Crespi, proprio nella zona di via Padova, ove un commando di sudamericani a bordo di un’automobile ha sparato diversi colpi di pistola indirizzati ad un’ulteriore veicolo nel bel mezzo del centro abitato.
La città di Milano assomiglia sempre più ad un film di Clint Eastwood ambientato nel Far West!
Eppure in Consiglio di Zona 2 la maggioranza non si preoccupa della situazione di diffusa insicurezza e continua, dopo 1 anno e 3 mesi di fallimenti, a sponsorizzare la coesione sociale come unica soluzione, mettendo in un angolo la sicurezza dei cittadini.”
“Lo stesso presidente della commissione Coesione sociale, Inclusione e Sicurezza, - continua Piscina -successivamente ad un mio intervento che chiedeva maggiori misure per la sicurezza, si è dichiarato non preoccupato in quanto «il fatto, sarebbe potuto accadere in qualsiasi altro luogo».
Purtroppo via Padova continua ad essere soggetta a ripetuti atti di criminalità e il Presidente di Zona e l’Assessore Granelli, invece di fare finta di niente, dovrebbero garantire la sicurezza dei cittadini.”


“Ormai Milano è in mano alla criminalità” Interviene il Consigliere Regionale del Carroccio Massimiliano Orsatti.
I dati della questura parlano chiaro: da quando la Giunta Pisapia un anno fa si è insediata a Palazzo Marino, l’illegalità a Milano è cresciuta esponenzialmente.
La maggioranza di Sinistra ha mandato a monte il grande lavoro sulla sicurezza che avevano fatto le amministrazioni precedenti.
Dopo la sparatoria dell’altro giorno in zona Porta Romana, nel giro di poche ore è avvenuto un nuovo conflitto a fuoco proprio in uno dei quartieri più problematici della città,portato come esempio positivo di integrazione e invece completamente abbandonato alla propria sorte dalla Giunta arancione.”
“Invito il sindaco Pisapia - conclude Orsatti -  ad occuparsi della sicurezza e delle vere priorità dei cittadini invece di fare viaggi a Tel Aviv e Gerusalemme.”