lunedì 23 aprile 2012

COMUNICATO STAMPA: aggressione al gazebo Lega Nord di Piazzale Farina




“Ieri, durante il banchetto della Lega Nord in piazzale Farina, organizzato per raccogliere le firme contro l’occupazione abusiva della palazzina sita in Via Arbe 50, siamo stati vigliaccamente aggrediti e minacciati da 2 individui che, innanzi alla Polizia, hanno dichiarato di frequentare lo stabile occupato” esordisce Samuele Piscina, Capogruppo della Lega Nord in Consiglio di Zona 2.
“La villetta era stata occupata abusivamente il 30 Marzo scorso dagli antagonisti, diventando con il passare dei giorni un vero e proprio “Centro Sociale” che ha portato ad un ingente disturbo della quiete pubblica nel quartiere. Quando la questione è stata trattata in Consiglio di Zona 2 -  continua Piscina - la maggioranza ha applaudito tale reato, dimostrandosi nuovamente a favore dell’illegalità e dell’abusivismo.Il Gruppo Consiliare della Lega Nord in Zona 2 aveva quindi deciso di raccogliere le firme pacificamente per richiedere lo sgombero dello stabile, peraltro privato. Purtroppo gli individui del Centro Sociale hanno reagito con l’unica modalità di confronto che conoscono: la violenza e le minacce. La questione sarà sicuramente ritrattata in Consiglio di Zona 2 tramite una mozione che presenteremo per condannare l’occupazione abusiva e la raccolta firme sarà da noi ripetuta nel più breve tempo possibile.”

“La vile aggressione al gazebo della Lega in Piazzale Farina ad opera dei due individui, uno dei quali extracomunitario, non ci spaventa -  commenta Massimiliano Orsatti, Consigliere regionale del Carroccio - anzi, è per noi uno stimolo a proseguire nelle nostre battaglie. Ecco cosa succede a Milano quando si raccolgono le firme per far chiudere una casa occupata, prossimo centro sociale. Esprimo piena solidarietà a Samuele Piscina, a Giacomo Ghilardi e a Gabriele Abbiati.”

“Questa amministrazione si è dimostrata più volte a favore dei “Centri Sociali” e delle occupazioni abusive, dando prova della precisa volontà di tutelare chi non rispetta i regolamenti” chiosa Luca Lepore, esponente della Lega Nord e vicepresidente del Consiglio Comunale di Milano. “Successivamente ai fatti recenti, chiedo al Sindaco Pisapia di esprimere una ferma condanna per ciò che è accaduto e un netto cambio di rotta per quanto riguarda le politiche rivolte ai centri sociali e alle occupazioni abusive. Chiedo inoltre che la giunta arancione chiarisca una volta per tutte se è a favore dei Centri Sociali e come può pensare di legalizzare centri al di fuori di ogni regola e di controllo. La nostra città non deve più avere zone franche”

“In Zona 9 -  interviene Gabriele Abbiati, Capogruppo del Carroccio nella Circoscrizione 9 presente anch’esso durante l’aggressione  - pochi giorni fa  è stata nominata presidente della Commissione Temporanea “Case Popolari” Simona Fregoni che in precedenza aveva presentato una casa comunale occupata nel quartiere Comasina come un fatto positivo della zona, tutelandola e riconoscendone l’alto valore sociale. Ciò può far intuire la linea della maggioranza nei confronti di questi individui. Il presidente di Commissione dovrebbe rappresentare il Consiglio intero e tale nomina ci pare perlomeno sconveniente.”

“Un episodio increscioso che non ci farà perdere la voglia di lottare per portare avanti le nostre idee” ribadisce Giacomo Ghilardi, collaboratore di Massimiliano Orsatti presente durante l’episodio di violenza.”

Milano, 23 aprile 2012

Samuele Piscina
Capogruppo Lega Nord Zona 2 Milano