domenica 4 dicembre 2011

Comunicato Stampa: Mozioni sulla sicurezza in Piazza Carbonari e Greco presentate dal Gruppo Consiliare Lega Nord

«Durante la seduta del Consiglio di Zona 2 di Venerdì 2 Dicembre sono state discusse 2 mozioni presentate dal sottoscritto e riguardanti la sicurezza in molteplici arterie della Zona 2.»
«Le mozioni erano state precedentemente discusse in Commissione Coesione Sciale, Inclusione e Sicurezza insieme all’Assessore Granelli, al Commissario Aggiunto del Commissariato Greco-Turro, al Commissario Capo della Polizia Locale di Zona 2 e a un elevato numero di cittadini che richiedevano i pattugliamenti delle Forze dell’Ordine e della Polizia Locale a Greco nei pressi del Centro Sociale Leoncavallo, in Piazza Carbonari e nelle vie limitrofe e l’installazione di telecamere per la video-sorveglianza.
Durante la Commissione, l’Assessore e i funzionari delle Forze dell’Ordine, innanzi ai cittadini avevano dato piena disponibilità ad aumentare i pattugliamenti e a inserire l’installazione delle telecamere nel piano del 2012.»

«Il paradosso si è verificato quando lo scorso Venerdì sera il Presidente della Commissione ha fatto votare dalla propria maggioranza un emendamento per entrambe le mozioni volto a snaturarle: sono state trasformate da richieste specifiche di installazioni di telecamere e pattugliamenti da parte del Consiglio di Zona a richieste di pareri da parte della Polizia Locale su quanto sia opportuno prendere in considerazione tali problematiche.
Il tono si è acceso in particolare durante la mozione riguardante le vie limitrofe al Centro Sociale Leoncavallo, quando il Gruppo Consiliare “Sinistra per Pisapia” ha definito controproducenti ai lavori dell’assemblea l’inserimento di tali mozioni all’interno degli Ordini del Giorno e ha chiesto ai Capi-gruppo di maggioranza di escludere tali tipologie in futuro.»

«Purtroppo» continua Piscina «tale maggioranza ha dimostrato per l’ennesima volta di non voler porre rimedio al problema della sicurezza, lasciando nuovamente soli e inascoltati i cittadini per difendere i facinorosi delinquenti che frequentano il Centro Sociale Leoncavallo.
Invece di dare delle direttive in quanto istituzione che si prende carico delle problematiche dei cittadini, la Sinistra ha preferito smorzare le mozioni lasciando le decisioni nelle mani dell’Assessore che ha particolarmente a cuore il Centro Sociale in questione, annullando di conseguenza ogni possibilità di intervento mirato al controllo della zona.»
«È inoltre assurdo che in un Paese democratico un Gruppo Consiliare porti avanti richieste filo-comuniste volte a tappare la bocca all’opposizione che, secondo la logica di tali consiglieri, non deve più presentare mozioni riguardanti la sicurezza.»
«Tengo a sottolineare che la mozione riguardante le vie limitrofe al Leoncavallo, pur snaturata, è passata con soli 5 voti favorevoli (4 della Lega Nord), 2 contrari (1 di Sinistra per Pisapia e 1 di Sel) e un gran numero di astensioni da parte della Sinistra (PDL non presente in aula).»