giovedì 27 ottobre 2011

INTERVENTO A RIGUARDO DELL'AMBULATORIO OCCUPATO DI VIA DEI TRANSITI


Milano, 25 Ottobre 2011


OGGETTO: Intervento “Richiesta di iniziativa per consentire il proseguimento dell’attività dell’Ambulatorio Medico Popolare di Via dei Transiti 28”.

Farò alcune considerazioni a riguardo di questo ambulatorio:


-         L’Ambulatorio è occupato abusivamente ed il proprietario, che lo ha acquistato nel 2003 come scritto nella mozione, non può utilizzare il locale pur essendo sua proprietà privata.

-         Viene quindi leso il Diritto Assoluto alla proprietà privata sancito dal Titolo III Art.42 Par.2 della Costituzione Italiana e dall’Art. 832 del Codice Civile italiano (una spettanza, una pretesa giuridica che l'ordinamento riconosce e tutela erga omnes, ossia avverso tutti e a favore di chi ne è titolare).

·        Titolo III Art.42 Par.2 della Costituzione Italiana: La proprietà privata è riconosciuta e garantita dalla legge, che ne determina i modi di acquisto, di godimento e i limiti allo scopo di assicurarne la funzione sociale e di renderla accessibile a tutti.
·        Art. 832 del Codice Civile italiano: la proprietà è "il diritto di godere e disporre della cosa in modo pieno ed esclusivo, entro i limiti e con l'osservanza degli obblighi stabiliti dall'ordinamento giuridico. "

-         L’ambulatorio ha stretti legami con il Centro Sociale T28 che doveva essere sgomberato il 29 Settembre scorso. Questo sfratto è stato arrestato dal Sindaco amico di questi delinquenti, il vostro sindaco.

-         All’interno del Centro sociale T28, come all’interno di molti altri centri sociali di Milano come il Leoncavallo, sono presenti alcuni dei soggetti criminali che le scorse settimane hanno partecipato alla guerriglia urbana di Roma provocando danni per oltre 2 Milioni di Euro e cercando il morto che, grazie all’esemplare comportamento delle forze dell’Ordine, non è sopraggiunto.

-         Detto questo, non possiamo anche dimenticare la guerriglia di Corso Buenos Aires del 2006 alla quale parteciparono criminali provenienti dalla maggiora parte dei centri sociali milanesi. Il bilancio fu di 45 arresti, 9 poliziotti feriti, auto, negozi, e motorini in fiamme il tutto condito dall’immagine della via devastata.

-         Faccio inoltre presente che esistono tante organizzazioni che svolgono il servizio a titolo gratuito che svolge anche l’ambulatorio in esame, senza però violare la Costituzione ed il Codice Civile italiano. Mi riferisco per esempio ad associazioni come Archè, i Consultori ASL ed i Medici della Mutua.

In conclusione, voi ci state chiedendo di votare (e molto probabilmente voterete) un documento volto a sovrastare la Costituzione Italiana ed il Codice Civile Italiano.

Purtroppo per voi, al contrario di altri soggetti qui presenti, la Lega Nord lotta da sempre per la legalità e non voterà mai favorevolmente a documenti che violino il diritto alla proprietà di un cittadino.



Samuele Piscina
Capogruppo Lega Nord Zona 2


OVVIAMENTE LA MOZIONE IN QUESTIONE, PURTROPPO, E' STATA FATTA PASSARE DALLA MAGGIORANZA