mercoledì 6 luglio 2011

EMENDAMENO SULL'INCOMPATIBILITA' DEGLI ELETTI


                                                                                  Al Sindaco di Milano
Al Direttore del Settore Zona 2
                                                                                  Al Consigliere Anziano
                                                                                  Alla Segreteria Generale
                                                                                  Al Prefetto
                                                                                  Alla Direzione Generale Decentramento



Milano, 21 Giugno 2011


OGGETTO: emendamento al punto 1 odg del 21 giugno 2011 - Convalida degli eletti

Esaminato il testo si rileva che tutti i consiglieri eletti hanno presentato le apposite dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà da cui risulta che nessuno di essi versi in alcuna delle condizioni di incandidabilità, ineleggibilità o incompatibilità previste dalle norme vigenti.

atteso che:
Risultano avere contenzioni con l’amministrazione comunale i signori Re Fraschini, Tranquillino e Roccatagliata.

Visto:
Il parere delle Prefettura - ufficio territoriale del governo di Milano del 15 giugno 2011 n°26/633 circa l’interpretazione dell’ art.63 della legge 267 (Testo Unico Enti Locali).

Si propone di SOSTITUIRE IL CORPO DELLA DELIBERAZIONE con:

1)      Prendere atto delle risultanze istruttorie relative alla condizione di possibile incompatibilità dei signori Re Fraschini, Tranquillino e Roccatagliata, per i motivi esposti in premessa, fatta salva l’applicazione della procedura ex art. 69 TUEL a seguito di formale contestazione agli interessati della medesima condizione qual’ora non sia intervenuta da parte dei ricorrenti, nella forme di rito rinuncia al contenzioso.
2)      Di convalidare l’elezione dei restanti componenti di questo consiglio quali risultanti dai verbali di proclamazione degli eletti citati in premessa e tutt’ora in carica, dei quali si prende atto che, giuste loro dichiarazioni richiamate in premessa, non versano in alcune delle situazioni di incandidabilità, ineleggibilità o incompatibilità previste dalle norme vigenti.


In fede:

Samuele PISCINA

Umberto BONORA

Gianpiero CAMICIOTTI

Serena NOBILE